Mirabilia Art Gallery
bulgarini
Alessandro Bulgarini
Nato a Brescia il 6 novembre 1983, consegue un diploma in ragioneria  e una laurea in Economia. Attualmente è iscritto alla laurea specialistica in Consulenza Aziendale e Libera Professione presso l’Università degli studi di Brescia. Da sempre appassionato di poesia e scrittura, si ... Biografia completa di Alessandro Bulgarini

Nato a Brescia il 6 novembre 1983, consegue un diploma in ragioneria  e una laurea in Economia. Attualmente è iscritto alla laurea specialistica in Consulenza Aziendale e Libera Professione presso l’Università degli studi di Brescia. Da sempre appassionato di poesia e scrittura, si avvicina solo negli ultimi anni alla pittura ed all’arte approfondendone autonomamente, dapprima la storia e scoprendo poi di avere un’ innata capacità per il disegno, grazie al ritrovamento di alcuni carboncini di fusaggine regalatigli, quand’era bambino, dal nonno pittore (Serafino Zanella). Nel giugno 2005 compie così i primi disegni e poco dopo le prime sperimentazioni col colore, orientandosi immediatamente alla figurazione. Dal marzo 2006 è socio juniores dell’Associazione Artisti Bresciani e dal 2007 socio del Gruppo Artistico Culturale “Gli Amici dell’Arte” di Castelfranco Veneto. Sue opere e notizie biografiche sono pubblicate su numerosi siti e portali d’arte contemporanea. (exibart.com, teknemedia.net, pressrelease italia.com,…). Nell’ottobre 2007 viene invitato a pubblicare in permanenza alcune sue opere sul sito della Saatchi Gallery di Londra, l’importante galleria di proprietà del magnate della pubblicità e collezionista Charles Saatchi.

Tematiche

Quando il pensiero prende forma La pittura quale mezzo per rappresentare il pensiero: questa è una delle eredità lasciate dai grandi maestri del novecento ed il percorso che Bulgarini ha deciso di seguire. Pittore autodidatta a partire dal 2005, si dedica da subito alla figurazione ed approda, di recente, ad uno stile surreale carico di significati e di riferimenti simbolici. Sono le immagini che provengono dalla mente ed il mistero e la poesia che esse racchiudono che lo affascinano, quelle visioni interiori che costituiscono probabilmente la fonte primaria del pensiero. E la necessità di renderle reali, riportarle in vita attraverso un linguaggio pittorico attento al particolare, diviene occasione e mezzo per una ricerca introspettiva più complessa, per una riflessione esistenziale. Ogni quadro nasce con l’intento di creare un immagine che nella sua interezza rappresenti simbolicamente un concetto, un significato, un pensiero. “Ogni opera – dice l’autore – deve costituire un enigma concettuale che interroghi l’osservatore e lo costringa alla riflessione, valutando ogni elemento della composizione con occhio privo di superficialità, nella necessità di dare un senso alla visione e interpretarne il significato intrinseco.” Così, l’artista utilizza il linguaggio universale del pensiero per comunicare un messaggio che lasci spazio a suggestioni individuali, porgendoci, in definitiva, il suo invito all’immaginazione.
Bulgarini rappresenta l’eccesso dell’uomo, i suoi travagli interiori la condizione di vittima e carnefice a seconda delle circostanze.
Premi/Attestati
RICONOSCIMENTI RECENTI:  Trofeo di Merito al Concorso Nazionale “La Spadarina 2007 – Sogno o Realtà” (Terza edizione) / Medaglia dorata e diploma di segnalazione al Concorso Nazionale “Noè Bordignon” 2007 – città di Castelfranco Veneto/ Vincitore della Sezione Giovani al Premio d’Arte Trenzano 2007 / Terzo classificato Premio di pittura “Pietro Pagani” 2007 – Castrezzato
Ha all’attivo numerose mostre personali in Italia, e collettive in Germania, Portogallo, Inghilterra e Stati Uniti.
Da segnalare la sua partecipazione nel 2013 alla 55^ Biennale di Venezia, ed alla mostra “Arte in Terapia” al 56° Festival dei due Mondi di Spoleto (28 giugno – 14 luglio 2013).
- Biografia